turismo a milano
  • Pubblicato da

La Milano turistica da scoprire

Milano è una città che ha mai fatto molto per accreditarsi come turismo, al di fuori della parte fieristica e in generale di affari. Milano però ha una lunga storia: è stata una delle capitali dell’Impero Romano, quando fu diviso in quattro ai tempi di Costantino, è stato un dei Comuni più fiorenti nel medioevo, al pari di Firenze e di Venezia, e uno degli Stati cinquecenteschi più forti. Tutto questo non ha lasciato grandi tracce nell’impianto urbanistico, che è sostanzialmente moderno, ma i monumenti e i luoghi di interesse sono tanti.

Resti romani ce ne sono, dalle parti di Corso Magenta, con un museo specifico, ma non è certo il motivo per visitare Milano. C’è poi Porta Ticinese, con il suo riconoscibile colonnato romano.

Il Medioevo ha lasciato invece alcune belle chiese, tra cui la straordinaria cattedrale romanica di Sant’Ambrogio, una delle più belle chiese del genere in Italia. Bisogna andarla a cercare, da grandi palazzi moderni, ma è a due passi dalla metropolitana che appunto si chiama Sant’Ambrogio e merita una lunga sosta. Non lontanissimo c’è la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, una dei migliori esempi di architettura sacra rinascimentale in Alta Italia, che al suo interno conserva uno straordinario capolavoro: L’ultima Cena dipinta da Leonardo da Vinci. La chiesa fu voluta da Ludovico il Moro, lo Sforza che dominò Milano e che ha legato il nome della sua famiglia a un altro straordinario monumento: il Castello Sforzesco, che custodisce un altro capolavoro di un artista fiorentino: la Pietà Rondanini di Michelangelo.

Ovviamente abbiamo taciuto del monumento più famoso, il Duomo, chiesa gotica del tipo francese, che però, per la sua lunghissima costruzione, ha un po’ corrotto il suo stile, che comunque è quasi un unicum in Italia, dove il gotico fiorito ha pochi altri esemplari. Non solo una visita agli interni, ma una salita alle guglie e alla statua della Madonnina, simbolo di Milano, è un must per ogni turista.