• Pubblicato da

Escursione tra Piemonte e Valle d’Aosta: cosa vedere

Dopo due mesi di quarantena forzata all’interno delle mura domestiche, la voglia di ritornare ad una vita normale è tanta: ciò che un tempo davamo per scontato ora  acquista un valore soprattutto se riguarda piccoli piaceri quotidiani come fare una passeggiata, prendere un caffè, stendersi su un prato.

Riappropriarsi degli spazi naturali, respirare aria pulita, camminare nei boschi per rilassare le membra ma anche il fisico, diventa quasi indispensabile.

Forse, qualcosa di positivo si potrà intravedere nelle prossime settimane, nel frattempo cerchiamo di fantasticare un po’ con la mente illustrando alcune idee che si potrebbero mettere in pratica una volta emesso il nuovo Decreto che consentirà di spostarsi per riassaporare la natura.

Parco Nazionale del Gran Paradiso vero e proprio paradiso terrestre

Si tratta di una bellissima zona protetta tutta da scoprire, situata tra la Valle d’Aosta e il Piemonte.

Qui è possibile ammirare flora e fauna tipiche di questo luogo.

Il Parco si compone di ben 70 mila ettari di terreno, è una delle zone naturalistiche più grandi d’Italia e tra le più apprezzate per le molteplici attrattive che offre.

Trascorrere qualche giorno in questo luogo naturale significa riscoprire uno stile di vita semplice, legato alle antiche tradizioni.

Sono presenti tantissimi animali:

  • stambecchi,
  • caprioli,
  • marmotte,
  • camosci.
  • una quantità imprecisata di fagiani,
  • volpi,
  • donnole.

È molto facile intravedere stambecchi e camosci presso Il Rifugio Vittorio Emanuele in Valsavarenche e il Rifugio Vittorio Sella in Val di Cogne, a differenza invece di caprioli e cervi che fuoriescono dal proprio circondario solamente al calar del sole o al mattino presto.

Tuttavia, tantissime sono le escursioni che vengono organizzate a seconda della stagione, infatti, il parco offre una serie di esperienze diverse.

Tutti i percorsi che vengono organizzati sono adatti a chiunque, anche per coloro che sono poco allenati.

Non mancano le attività sportive come il rafting o percorsi di arrampicata.

Saint Vincent una delle località più amate

Come non citare la località più amata e apprezzata dai turisti italiani e stranieri: Saint Vincent, per le strutture termali e benessere che offre, è la più prediletta come meta turistica.

Le sue acque apportano grandi benefici alla pelle, al fegato, allo stomaco e all’intestino, questo perché sono ricche di solfato, bicarbonato, acido carbonico, e cloruri.

Courmayeur località turistica di importanza internazionale

In questo splendido scenario è possibile respirare un’aria decisamente alpina.

È una delle località sciistiche più famose della regione della Valle d’Aosta. Si tratta di una meta turistica assolutamente da inserire nella lista dei posti da visitare.

Courmayeur non rappresenta soltanto il paradiso per gli amanti della montagna ma è anche ricca di cultura.

Che sia inverno o estate poco importa, in questo luogo di sicuro non ci si potrà annoiare.